"Loading..."

Malware attacca Saipem: il ritorno di Shamoon

Tu sei qui

»
Malware attacca Saipem: il ritorno di Shamoon
Malware attacca Saipem: il ritorno di Shamoon

Malware attacca Saipem: il ritorno di Shamoon

Nei giorni scorsi l’italiana Saipem è stata colpita da un attacco informatico di non meglio precisata natura. A distanza di pochi giorni emerge un dettaglio molto interessante su quanto accaduto: il malware che ha colpito i sistemi del gruppo sarebbe una diretta derivazione di quel Shamoon che già negli anni scorsi colpì duramente Saudi Aramco (2012) e vittime varie in Arabia Saudita (2016). Saipem ha voluto pertanto fare chiarezza su quanto accaduto, fugando così ogni dubbio circa la possibilità di aver registrato danni a seguito dell’attacco. Secondo quanto spiegato, Shamoon avrebbe colpito server localizzati in Medio Oriente, India, Aberdeen e (in parte) in Italia. Colpiti complessivamente, spiega Saipem ai microfoni Reuters, circa 300-400 computer: quello che il malware tenta di fare una volta innestatosi sui sistemi aziendali è la rimozione di file, portando così al blocco della normale operatività.

Notizia intera su Punto informatico

Back
**